Riqualificazione energetica

Efficienza energetica  – perchè?

Gli edifici contribuiscono al 40% del consumo di energia e al quasi 50% delle emissioni di CO2 globali.

La normativa per l’efficienza energetica negli edifici sviluppata dall’Unione Europea a seguito del Protocollo di Kyoto impone un primo  e importante obiettivo agli stati membri: battezzato “20-20-20″,  l’impegno è ridurre i consumi di energia e le emissioni di CO2 del 20%, aumentando l’utilizzo di FER (Fonti Energetiche Rinnovabili) del 20% entro 2020.

In questo senso, la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente gioca un ruolo fondamentale.

Oggi, a maggior ragione, ci sono motivi importanti per intervenire sui nostri edifici.

  1. tutte le aziende hanno una responsabilità sociale e devono avere comportamenti responsabili e attenti nei confronti dell’ambiente
  2. i consumatori stanno migrando sempre di più verso aziende con un’immagine sociale “responsabile e attenta”
  3. una riduzione dei consumi di energia significa una riduzione dei costi di gestione per l’azienda e maggior comfort nell’ambiente lavorativo
  4. la riqualificazione energetica è volontaria (per ora) e sono ancora disponibili gli incentivi statali
  5. l’organizzazione salvaguarda il valore del proprio patrimonio immobiliare*.

*La L.R. 21 febbraio 2011 n.3 rende infatti obbligatoria la dichiarazione della classe energetica negli annunci commerciali finalizzati alla vendita o locazione di un edificio, e la normativa in materia di risparmio energetico, in applicazione della EPBD 2010/31/EU, sarà sempre più stringente. Intervenire oggi con una strategia di riqualificazione energetica e manutenzione del patrimonio immobiliare  significa migliorare la classe energetica, ridurre i costi di gestione e salvaguardare il valore commerciale dei propri immobili.    

Le principali motivazioni per intervenire?

Archificio
Archificio
Archificio

available in a while [...]