Il mondo è tutto ciò che accade

Archificio
Ogni cosa ruota attorno a un progetto.

E tutto ciò che è artificiale è stato innanzitutto disegnato da qualcuno.

Cosa significa progettare? Vuol dire pensare, prevedere, pianificare, presentare, promuovere.
Progetto = modalità specifica con cui l’architetto ricava l’ordine dal caos.

Viviamo tempi difficili, ma, una volta detto ciò, viene sempre il dubbio che ogni individuo, in ogni epoca, abbia pensato la stessa cosa.

Tuttavia noi siamo qui, ora. E dobbiamo accogliere ciò che ci viene imposto dalla realtà: budget limitati, procedure burocratiche assurde, tendenza all’improvvisazione, cambiamenti repentini di obiettivi. Occorre avere la capacità di adeguare le idee e le volontà al mutare dello scenario, tenendo fede al nucleo forte dei valori iniziali.

We believe that building design is not only a rational assessment of site conditions and characteristics, brief requirements, functional solutions, building regulations, materials and construction techniques, but an instinctive and creative process that aims to reach the essence of a given set of design conditions. It is a process that involves instinct and gut feeling – a good design “feels” right.

helen

Dunque, l’architetto fornisce un servizio. Ma chi è un professionista oggi?
Una persona di grande preparazione, con una conoscenza approfondita e aggiornata delle normative e degli sviluppi tecnici del proprio ramo di attività. Una persona in grado di gestire processi complessi e le diverse figure tecniche da essi coinvolte.

E non solo. Difatti, il nostro contesto costruito è spesso insoddisfacente. Gi spazi urbani del passato, gli ormai rari monumenti soccombenti, le trame edilizie costruite nel corso di secoli, l’equilibrio tra città e campagna, la qualità del rapporto tra individuo e territorio sembrano compromessi e appare ormai arduo immaginare una riqualificazione complessiva.

Come fa un architetto a essere un buon architetto?
Introducendo nel progetto la massima innovazione consentita dal rispetto della tradizione e della storia.

stefano

E poiché il territorio è incommensurabilmente vasto in confronto a qualsiasi intervento, non resta che impegnarsi a fondo e in modo irriducibile su ogni singola opportunità progettuale, ponendo al centro dell’attività alcuni valori primari: bello, buono, sano, sostenibile, durevole, flessibile.
Oggi l’architetto vero deve essere quasi un estremista dei valori nello svolgere – e pensare – la propria attività.

Il progetto in sé è un momento di sintesi: sintesi di un processo vasto, complesso, ricco di sfaccettature. E l°architetto, con la sua sensibilità, deve sentire e presentire le esigenze del committente e del luogo in cui progetta, in modo da concretizzare il suo intervento nel segno significativo del Costruito.

lorenzo

Portare avanti una costante ricerca nelle tradizioni e conoscenze del passato e nelle tecniche costruttive, nei materiali, nelle tecnologie più innovative, per trovare soluzioni sempre migliori a vecchi problemi.
Mettere tutto insieme in maniera armonica in un progetto, cercare un significativo inserimento in un contesto, confrontarsi con il cliente, la pubblica amministrazione, i tecnici, i costruttori.

Seguire passo-passo la costruzione. Esporsi infine al giudizio tagliente dei cittadini o degli utilizzatori.
Ecco qui, in sintesi, il lavoro dell’architetto.

Spiace per le meretrici, ma il mestiere più antico del mondo è certamente quello dell°architetto.

stefano

Archificio è un progetto di Helen Rainey, Stefano Bellinzona, Lorenzo Munafò. [continua]

Esplorare la sfera delle potenzialità, per delineare con spirito pragmatico il miglior progetto possibile: un quadro coerente in cui esaminare le richieste e valorizzare i vantaggi attesi. [continua]

Error: Feed has a error or is not valid

available in a while [...]